Tumori testa-collo
XVII Congresso Nazionale SIRN
XXIII World Congress of Neurology

L’epilessia, le convulsioni febbrili possono aumentare il rischio di ADHD nei bambini


Uno studio ha mostrato che i bambini con epilessia o convulsioni febbrili possono avere un rischio maggiore di sviluppare il disturbo da deficit di attenzione / iperattività ( ADHD ).

Lo studio ha preso in esame i bambini nati in Danimarca dal 1990 al 2007, che sono stati sottoposti a monitoraggio fino al 2012.

I ricercatori hanno osservato che i bambini con epilessia presentavano un rischio quasi 3 volte maggiore di sviluppare ADHD rispetto ai bambini senza epilessia ( incidence rate ratio, IRR=2.72 ) .

I bambini che avevano sofferto di convulsioni febbrili avevano un rischio di ADHD aumentato di quasi il 30% ( IRR=1.28 ).

I bambini sia con epilessia sia con convulsioni febbrili avevano un rischio di ADHD più di 3 volte maggiore rispetto a quelli senza una storia di entrambe le condizioni ( IRR=3.22 ).

Questi dati si sono mantenuti anche dopo che i ricercatori hanno preso in considerazione altri fattori che potrebbero aver influenzato il rischio, come il peso alla nascita e la storia familiare di disturbi dello sviluppo neurologico o epilessia.

Dallo studio è pertanto emersa una forte associazione tra l'epilessia durante l'infanzia e, in misura minore, le convulsioni febbrili, e il successivo sviluppo di ADHD, anche dopo aggiustamento per i fattori di rischio socio-economici e perinatali, e storia familiare di epilessia, convulsioni febbrili o disturbi psichiatrici. ( Xagena2016 )

Fonte: Pediatrics, 2016

Neuro2016 Pedia2016 Psyche2016



Indietro